In un settore in forte crescita come quello della stampa 3D, le tecnologia del materiale di supporto si è evoluta e perfezionata grazie all’apporto della comunità degli sperimentatori piu’ ingegnosi anche se di base resta lo standard delle bobine di filamento da 1,75mm o 3mm, oggi disponibili in vari colori e composizione chimica.

I materiali principalmente utilizzati sono:

PLA

E’ un materiale termoplastico che si ricava dall’ amido di alcune piante (canna da zucchero, barbabietola, ecc.).

E’ pertanto un prodotto biodegradabile, a basso impatto ambientale.

Viene commercializzato in vari colori ed anche con l’aggiunta di polveri di alluminio per aumentare l’effetto WOW e mascherare i layer del pezzo stampato.

Esistono anche versioni con aggiunta di vari tipi di legname (es. faggio, canapa) oppure con aggiunta di grafite.

Fa parte della famiglia dei poliesteri.

E’ un materiale estremamente resistente in grado di ottenere stampe robuste e durature; rimane comunque piu’ flessibile rispetto all’ ABS.

Il basso coefficiente di ritiro rende questo materiale ottimo per stampe 3D che hanno superfici piane di grandi dimensioni.

CARBON

E’ un PET-G misto carbonio che si caratterizza per l’ estrema leggerezza e per le elevate resistenze meccaniche.

E’ di colore nero antracite; ha un effetto ruvido in grado di nascondere quasi completamente l’effetto creato dai layer.

E’ il materiale ideale per componenti che devono subire un elevato sforzo meccanico.

Basta contattarci per avere ogni chiarimento specifico in merito al tipo di materiale; solo il colore può scegliere Lei.