Riflettori realizzati in materiali trasformabili potrebbero in un prossimo futuro essere posizionati sulle antenne del wifi di casa al fine di migliorare la copertura del segnale.

A questo progetto stanno lavorando dei tecnici testando dei riflettori realizzati con la stampante 3D e rivestiti di fogli di alluminio capaci di concentrare, incrementandolo, il segnale negli ambienti indoor.

In pratica, condizionando la diffusione del segnale si migliora l’ efficienza riducendo lo smorzamento dovuto ai muri ed alla distribuzione degli spazi interni.

La stampa 3D, superfluo ricordarlo, permette di stampare la forma più adatta del riflettore in base alle caratteristiche dei locali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *